Hai visto il volo per Timișoara a €20 e ti chiedi se ne vale la pena? Allora questo post è per te!
Incuriosito dall’offerta di WizzAir, anche io ho deciso di passare un paio di giorni in questa città rumena vicino al confine con Serbia e Ungheria.

È sicuramente una città che diventerà sempre più popolare nei prossimi anni, grazie anche alla nomina di capitale della cultura europea per il 2021.

Parto con il dire che non è una grande città ma non è neanche piccolissima, infatti ha circa 300mila abitanti ed è la 4 città per popolazione in tutta la Romania.
È famosa per essere una città prevalentemente universitaria e gettonatissima dagli italiani! Girando per strada non è raro sentire parlare in italiano e questa cosa mi ha meravigliato, non ci potevo credere.

Ci sono circa una decina di università ma le più famose sono la falcoltà di medicina (scelta soprattutto da studenti stranieri in quanto presenta un test d’ingresso decisamente più facile e accessibile rispetto ad altri paesi) e il politecnico che è situato proprio in una delle piazze principali della città.

Politecnico in Piaţa Victoriei

Dove dormire

I prezzi sono veramente, ma veramente bassi! Io ho alloggiato in un ostello  in pieno centro (Timișoara Central Hostel) per soli €9 a notte! È possibile trovare anche a meno (e sicuramente dipende dal periodo) ma la mia è stata un’ottima scelta!
I motivi principali per cui ho scelto questo ostello sono sicuramente la posizione e le recensioni positive su Booking.com

La via del mio ostello

Quanti giorni stare?

Il centro città è veramente piccolo, nel giro di qualche ora avrete già visto tutto.
Quindi se il vostro scopo è vedere tutto il prima possibile potrebbe bastarvi anche una mezza giornata, se invece vi piace prendervela un pò più comoda 2 giorni sono più che sufficienti e questo la rende una meta perfetta per i weekend.

Quanto costa?

Timișoara, come tutta la Romania, è una destinazione molto economica, è davvero perfetta per un week end low cost.
Il volo lo potete trovare tranquillamente a €20/30, l’ostello €8/11 a notte (circa €40 per una camera doppia in centro), i ristoranti e i bar hanno prezzi accessibili.

La valuta utilizzata è il Leu (Lei in plurale) e, attualmente, il cambio è di 4,64 Lei per €1. Vi consiglio di cambiare pochi soldi perchè sarà davvero difficile spenderli! Quando sono andato al Money Exchange ho chiesto di cambiare €50 e la cassiera mi ha chiesto con faccia sbalordita “Ma vuoi cambiarli tutti?!”. Per dire, sono andato in un bar per fare colazione e, quando ho dato 50 Lei per pagarne 21, mi ha detto di non avere il resto. La banconota da 50 vale circa €11 e avrei dovuto ricevere circa €6,30 di resto e non ce l’avevano.
Tutto questo per dire: mi raccomando non cambiate €500 per un weekend a meno che non vogliate portarvi i soldi in Italia.

Piccola curiosità: le banconote rumene sono fantastiche! Non valgono molto ma sono fantastiche.
Sono fatte di un materiale particolare che le rende idrorepellenti e super resistenti. Potete stropicciarle quanto volete, torneranno sempre perfettamente lisce.

Dove mangiare

Colazione:

Ovride Cafè: Un bar molto carino situato nel centro della città. Il suo punto forte è, oltre all’estetica del locale, la qualità dei prodotti. Io ho preso un cappuccino e una torta alle fragole ed erano veramente assurdi!

Difficilmente bevo il caffè senza zucchero e ancora più difficilmente ne bevo uno buono fuori dall’Italia, ma vi assicuro che questo era ottimo. Il gestore e barista mi ha spiegato che tutti i suoi prodotti sono biologici e di alta qualità, a partire dal chicco di caffè accuratamente selezionato. Nonostante ci fosse parecchia gente, mi ha anche spiegato la differenza con il caffè italiano e il motivo per il quale utilizza una miscela partiolare.

Lunch / Dinner:

La scelta è veramente vastissima, ma il posto che mi sento di consigliarvi è il CRAFT!
È un ristorante che si trova su un terrazzo all’ultimo piano in Piaţa Libertăţii, ve lo consiglio soprattutto per la vista panoramica che avrete su una delle piazze principali della città.
I prezzi ovviamente sono più alti rispetto alla norma essendo molto turistico. Io, per esempio, ho pagato €18 per 200g di carne, patate dolci e mezzo litro di birra locale. Non è tanto rispetto ai prezzi europei, ma lo è rispetto a quelli rumeni.

 

Cosa vedere

Timișoara ha un centro completamente pedonale visitabile in 1-2 giorni.
Ci sono 3 piazze principali molto belle:

  • Piaţa Victoriei: La piazza più frequentata dai turisti a qualsiasi ora del giorno e della notte. È piena di ristoranti e bar su entrambi i lati, mentre alle estremità si trovano l’opera e la cattedrale ortodossa più grande fuori dalla Russia.
  • Piața Unirii: una piazza in stile barocco con dei colori bellissimi!

     

  • Piața Libertății
Inoltre da aggiungere alle cose da vedere aggiungerei:
  • The Stronghold Synagogue

  • Opera: situata in Piaţa Victoriei, è stata progettata dallo stesso architetto che fece l’Opera di Vienna. Da questo deriva il nome di “piccola Vienna”.

  • Parchi: Timișoara è davvero una città verde, piena di parchi e vicino al fiume Bega.
    I parchi nella zona delle residenze universitarie sono frequentatissimi soprattutto d’estate.
  • Girovagare nelle stradine del centro