Qualche giorno fa stavo cazzeggiando su Tinder quando ad un certo punto ho visto una ragazza con l’ufficiale. Era la prima volta che mi capitava e sono rimasto sbalordito. Inutile dire che ho fatto swipe right solo per capire come avesse fatto ad averlo.

Con un pò di fortuna ho ottenuto il match e ho scoperto che è una funzione attiva soltanto in alcuni stati. In poche parole Tinder sta effettuando dei test su alcuni mercati per decidere se introdurla o no. L’Italia ovviamente non è tra questi paesi.

Gli stati in cui è possibile ottenere il blue tick sono: Canada, Indonesia e Irlanda.

Mi sono scervellato per diverse ore, dovevo trovare un modo per averlo. Chi mi conosce sa che quando mi impunto su qualcosa  penso solo a quello tutto il giorno finchè raggiungo il risultato desiderato.

 

 

Dopo un veloce brainstorming ho trovato 3 soluzioni:

1) Assumere un VA (virtual assistant) in Indonesia

Strada fattibile, con buona possibilità di riuscita ed economica: online è possibile trovare VA per meno di €5 all’ora. Non mi piace però l’idea di dover dare il mio account in mano ad una persona a caso. Inoltre per verificarlo il VA dovrebbe cancellare le mie foto e mettere le sue. Poi, una volta ottenuto il badge, avrei potuto rimettere tutto a posto.

Ma cosa succede se Tinder nota questo cambio di persona? Probabilmente bannano l’account

2) Contattare qualsiasi amico/conoscente in questi stati (grazie erasmus)

Utile per ricavare più informazioni sul badge, ma comunque ha le stesse problematiche del metodo 1. Poi la mia memoria fa un pò schifo e farei fatica a rintracciare amici canadesi o irlandesi.

3) Far credere a Tinder che sia in Irlanda

Sicuramente la più sensata delle 3. In via teorica molto facile, basterebbe scaricare un programma di fake gps e Tinder dovrebbe automaticamente rilevarmi in Irlanda. Purtroppo però non esistono app per iPhone, ci sono per android ma un mio amico ha sperimentato e non funzionano.

Allora ho provato a utilizzare un VPN (Virtual private network) per cellulare. È un servizio che cripta la tua connessione, protegge i tuoi dati e cosa più importante nasconde il tuo IP. Ho quindi scaricato una app che mi permetteva di connettermi con un vpn basato in Irlanda. Anche in questo caso l’esito è stato fallimentare.

Ero disperato, ma non volevo arrendermi.

Dopo diverse ricerche ho trovato un software (sia per mac che per pc) chiamato iSpoofer. Connettendo l’iPhone al computer è possibile superare tutti i blocchi messi dalla Apple e modificare la posizione gps.

Mi sono quindi teletrasportato a Dublino, vicino al Trinity College per essere precisi. Ho aperto Tinder ed è apparsa una piccola √ in grigio vicino al mio nome. Cliccandola ho iniziato il processo di verifica: mi è stato chiesto di fare delle foto in una posa simile a quella mostrata. E dopo poche ore voilà: verificato!

Mission complete! 💪

Ovviamente avere l’ufficiale su Tinder non serve assolutamente a niente, se non a stupire i vostri amici.

P.S. Ricordatevi di reimpostare il gps o rimarrete a Dublino!